Come cantare senza sforzo attraverso i passaggi di registro, articolando correttamente le vocali




Come si articolano le vocali nel canto? Personalmente è stata una vera sorpresa scoprire alla mia prima lezione di canto con il metodo del mix, che bisogna articolare le vocali in un certo modo se si vuole che il suono risulti più facile, specie nel passaggio di registro. Prima di scoprire il metodo del mix, mi era sempre stato detto di sollevare gli zigomi, di fare una sorta di sorriso, perché questo aiutava il suono ad uscire. In buona sostanza articolavo le vocali tutte in orizzontale, ed ovviamente lo facevo in modo inconsapevole. Quello che mi ha scioccata, è stato scoprire che questo atteggiamento non mi aiutava a cantare attraverso il passaggio.

L'ARTICOLAZIONE INFLUENZA I MOVIMENTI LARINGEI

Come già saprai la laringe è la “scatola” all’interno della quale si trovano le corde vocali, là dove vediamo il pomo d’ adamo. I movimenti della laringe influenzano la nostra capacità di cantare sia nelle note più acute che in quelle più gravi. Infatti la tendenza della laringe nei cantanti principianti o non ben allenati, è quella di salire nelle note più acute provocando quel suono sforzato e stridulo associato alla classica sensazione dello “strozzamento”. Mentre nelle note più gravi la laringe tende ad “affondare” creando un suono vuoto e poco “parlato”.


Il modo in cui il cantante articola le vocali influenza i movimenti laringei. Una eccessiva apertura delle vocali in orizzontale, attiva la muscolatura estrinseca (esterna alla laringe). Questi muscoli ci servono fondamentalmente per deglutire ma non per cantare. Infatti proprio grazie all’attività di questi muscoli, quando mangiamo, la laringe viene sollevata, l’epiglottide si distende al di sopra di essa formando una specie di ponte che permette al bolo alimentare di andare a finire nell’esofago e quindi poi nello stomaco.

Viceversa una articolazione in verticale con mandibola verso il basso e lingua rilassata, agevola il canto attraverso i passaggi di registro, perché inibisce l’attività degli estrinseci e quindi la risalita della laringe. In due parole, cantare diventa molto ma molto più facile.

ARTICOLAZIONE IN VERTICALE O IN ORIZZONTALE?

Dunque come dobbiamo articolare le vocali? L'articolazione che fisiologicamente aiuta a cantare attraverso i passaggi di registro, è quella associata a bocca aperta in verticale, mandibola rilassata verso il basso, non serrata, lingua rilassata. L'articolazione dovrebbe essere arrotondata. Perché? Perché questo atteggiamento nell' articolare, aiuta la laringe a rimanere stabile. Qui sotto trovi lo schema dei suoni e la relativa articolazione, suddivisa per BACK (LINGUA DIETRO) e FRONT (LINGUA AVANTI). Le vocali che aiutano la stabilità laringea sono le BACK: nota infatti che l'articolazione di queste vocali è arrotondata e in verticale. Il problema si pone soprattutto con le vocali cosi dette brillanti, le FRONT . Perché ?



Per almeno due motivi: il primo è legato proprio all’articolazione. Per natura queste vocali sono pronunciate più aperte e il rischio è quello di esagerarne l’apertura in orizzontale, cosi da attivare la muscolatura estrinseca con conseguente innalzamento della laringe e senso di strozzatura. Il secondo motivo è legato alla posizione della lingua che essendo collegata alla laringe ne influenza i movimenti. Tutte le vocali FRONT o a lingua in avanti, tendono ad alzare la laringe.

Ho trovato interessantissimo questo video di Beniamino Gigli, in cui lui stesso spiega durante una lezione di canto come aprire i suoni.



" Lei apre troppo i suoni".

Quindi ora ti invito a testare su te stesso la corretta articolazione. Facciamo un esempio: supponiamo che tu debba cantare una A nel passaggio di registro. In base a quanto detto fino ad ora, quale delle due A indicate nell'immagine sotto, ti aiuterà a cantare meglio e senza sforzo nel passaggio?



Esatto!!! La A Back ti aiuta a cantare senza sforzo!! Ti faccio fare un esempio pratico da uno dei più grandi maestri al mondo. In questo video, Luciano Pavarotti, durante una masterclass, mostra come il modo in cui possiamo cantare una A nel passaggio di registro, possa agevolarci o meno




Però ora so che quasi certamente stai pensando che qui parliamo di canto lirico e tu forse sei un cantante moderno. Avrai però notato che ad un certo punto Pavarotti dice che c’è un modo di cantare “FISIOLOGICAMENTE, TECNICAMENTE PARLANDO”. Non importa in quale stile tu canti. Fisiologicamente la voce è progettata per funzionare il un certo modo. Se apro i suoni, non importa se sono un lirico o un moderno, mi strozzerò per effetto della laringe alta.

Questa regola vale sopratutto nelle zone di passaggio di registro. Infatti l’esempio di Pavarotti è fatto proprio nella zona di passaggio di una voce tenorile maschile. Se nel passaggio mi metto ad aprire la bocca in orizzontale o come alcuni dicono, sorridendo, la laringe si alzerà per una questione puramente fisiologica . Magari ci riesci pure, perché sei molto giovane e lo strumento ancora ti assiste. Ma lo sforzo è maggiore.

Vuoi una dimostrazione pratica applicata al canto moderno?

Eccoti un video tratto da una mia lezione di canto, inc cui dimostro il prima e il dopo di una esecuzione, corretto dalla giusta articolazione.



CONCLUSIONE: DEVO DUNQUE ARTICOLARE PERENNEMENTE IN VERTICALE?

Ovviamente no. Nell'arte non esistono regole da non infrangere. Ma le regole esistono. La regola generale è che articolando in verticale, agevolo fisiologicamente il passaggio di registro, disattivando i muscoli estrinseci e favorendo la stabilità laringea. Questo si chiama bilanciamento vocale, ed è quello a cui una buona tecnica deve mirare. A volte può essere addirittura necessario estremizzare temporaneamente degli esercizi per insegnare alla voce dove deve stare, iperarticolando in quella direzione. Una volta memorizzata la sensazione si può passare ad una produzione più naturale del suono, che non dovrà però mai essere aperto in orizzontale. D'altra parte, lo sbilanciamento potrebbe essere addirittura una scelta. Ovvero posso articolare anche esagerando in orizzontale per una questione di stile e per questioni interpretative, per dare un colore diverso alla voce in certi punti. Ma deve essere una scelta, non una condizione obbligata dalla non consapevolezza dello strumento voce da parte del cantante.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscrivi alla mia newsletter per non perdere novità e promozioni. Se hai delle domande inviamele pure, sarò lieta di rispondere. Oppure prenota una lezione di canto con me e prova in modo pratico il metodo Vocaladvancement!!

33 visualizzazioni

Iscriviti ora

Rimani in contatto

Indirizzo Studio :

Via Salvemini, N/2 - 70125 Bari

Telefono

+ 39 320 21 58 764

  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Instagram Icona